Regalami un sogno

Papa a 18 anni

Regalami un sogno

 

Regalami un sogno…

troppe notti sono trascorse ormai

senza sentire la tua voce

padre mio.

I tuoi baffetti sempre sistemati

con sotto la tua dolce risatina.

E troppo tempo pure che mi manca

la voce melodiosa di mia madre

mentre le sue mani impastavano allegria

fatta di uova fresche e di farina

prima di Pasqua per biscotti e dolci.

Regalami un sogno…

fammi tornare ancora fanciullo

fammeli sentire ancora una volta quegli odori

di bracieri pieni di carbonella

con sopra bucce di mandarini e arance.

Dagliela tu una mescolata

con il cucchiaio caldo dei ricordi

a rinvigorire braci che riscaldano l’anima

e tosta fette di pane rimasto di ieri

unto di olio nuovo di frantoio

che da profumo ai racconti di mia nonna.

Regalamelo questo sogno…

stanotte…ne ho bisogno!!

 

Vincenzo Aiello

Nessun commento ancora

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *