Occhi tappati

occhiattuppatiita

Occhi Attuppati

______

Occhi tappati

______

Sono nato come tutti i bambini del mondo

per fare felice mio padre e mia madre.

Mio padre contentissimo

che l’erede era nato maschio.

Ma io non ero il bambino che voleva lui

io me lo sentivo

lo capivo che c’era qualcosa che non quadrava.

Ma cosa?

Non riuscivo a comprenderlo neanch’io.

Ma come potevo?

io ero un bambino

come potevo capire?

Dentro avevo come un terremoto

come se c’erano due persone

che litigavano in continuazione.

Esternamente uno che si ritrovava la macchinina in mano

internamente un’altra che desiderava giocare con le bambole

a me piaceva giocare con le bambole

perchè me le toglievano dalle mani?

A scuola poi non ne parliamo…

lo sfottò pregno di risatine

mi faceva più male dei colpi di cintura

che mio padre mi dava sul fondoschiena.

Mio padre…. e mia madre facevano finta di non capire

come se non sapessero…

come se avevano gli occhi tappati

avevano paura di accettare la verità.

Sono diventato grande  e l’ho trovato io il coraggio

…il coraggio di dirvela io la verità.

Ma perchè madre…perchè padre mio

mi avete chiuso la porta in faccia

perchè non volete capire

che senza il vostro amore soffro.

Io…non sono malato

sono sempre io…vostro figlio

che come tutti gli altri bambini

è nato per fare felice suo papà e sua mamma.

Vincenzo Aiello

 Bagheria 10 aprile 2009

Nessun commento ancora

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *