L’onore

Lonoreita

L’onore

Non avrei mai voluto scrivere di te / non per soggezione…ma per non darti soddisfazione. / Tu …che hai ridotto la mia terra pelle e ossa / tu che hai distrutto tutto / tu…che tieni i miei figli / privi dei più sacrosanti diritti. / Ti fai chiamare uomo d’onore / ma secondo te… l’onore è uccidere i figli delle madri? / ma secondo te…l’onore / è prendersela con i bambini / straziando i loro corpi? / Secondo te l’onore / è avere il rispetto di altri uomini come te / che come si vedono persi / si vendono la tua testa / per un poco di libertà?

Secondo te l’onore / è vivere nascosto in una baracca / per il resto dei tuoi giorni come un prigioniero? / Ti sbagli!!…l’onore non è questo / non si compra con i soldi o con la forza / non c’è ne sono negozi che lo vendono. / L’onore è una cosa preziosa / che sorge dai cuori degli uomini onesti. / Lo può avere anche / quel mio fratello che dorme alla stazione / avvolto nei giornali / sopra un materasso di cartone / e sotto un tetto di stelle. / Lui attorno non ha nessun muro / che nasconde la sua dignità. / quello che possiede si vede chiaramente / e quello che gli manca / forse glie lo hai rubato tu.

Nessun commento ancora

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *