Il vecchietto

vecchiettoita

‘U vicchiareddu

_______

 Il vecchietto

________

Molto spesso incontro di mattina

un vecchietto a piedi per la via

io scendo con la macchina già stanco

e invece lui in gamba và spedito.

Me lo ricordo sempre in questo modo

piccolo, fisico asciutto ed un paniere

agganciato ad un braccio piegato

anche se piove e siamo a gennaio.

con curiosità io vorrei sapere

con quali frutti riempie quel paniere

zucchine, fragole, corbezzoli o fichi

questa cosa mi frulla nel cervello.

La faccia ferma, liscia, sempre uguale

che sembra che l’avrebbe imbalsamata

senza neanche una traccia di vecchiaia

che se guardo la mia e più rugosa.

I pantaloni corti alla Charlot

una giacchetta verde a quadrettini

sopra ad una camicia di cotone

simile ai canovacci da cucina.

Per qualche tempo non lo vidi più

mi scervellavo… ma che fine ha fatto?

per me ormai era come un nonno

e quando lo rividi fui felice.

Ho il desiderio una di queste mattine

di fare uno scherno al tempo che è tiranno

per un giorno lascio macchina e lavoro

e chiacchiero passeggiando con mio nonno.

Vincenzo Aiello

Bagheria, 23 maggio 2011

Nessun commento ancora

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *