E musica si fa (Traduzione lingua italiana)

ispirazione poetica

E musica si fa

Perchè mi avevi abbandonato Musa mia?

Lontano da te

i miei occhi si erano seccati

e più lontano di li non vedevo.

Le mie orecchie si erano tappate

e non sentivo neanche da vicino.

Ora che di nuovo ti ho accanto

anche con gli occhi socchiusi

vedo più del gabbiano

che vola leggero in cielo

e da lassù scorge

tutti i pesci che stanno in mare.

E ascolto di nuovo

tutto quello che il silenzio

mi sussurra all’orecchio.

E musica si fa

il cadere

delle prime gocce di settembre

sopra le foglie di vigneto.

E usignolo mi sento

che canta poggiato sul ramo del nespolo

mentre la poesia che cade dal cielo

mi rinfresca le piume.

Nessun commento ancora

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *